Skip to content

9/11 – Nine Eleven

12 settembre 2013

Oggi è stata una giornata dura. Anche oggi, insomma. E’ un po’ di tempo che sono costretto a trascurare il blog, quindi ci tenevo a ripresentarmi il prima possibile.

Seppur non caratterizzata da ritmi serrati, la giornata è stata piena e non sono riuscito nel mio proposito di uscire presto, andare a correre un po’, e poi fare la spesa perché ho finito tutto il cibo.

E’ andata a finire che ho finito tardi, ho lasciato a casa lo zaino, ho messo i pantaloncini (ebbene sì, dopo qualche giorno di fresco è tornato il caldo umido), e sono andato a fare la spesa. Orario di ritorno: 10.30 pm (22.30, per chi non fosse abituato agli orari all’americana). A quel punto, non avevo più neanche fame… c’era giusto spazio per un pezzettino di formaggio, mezzo sacchetto di chips e una birra fresca. Quella mi mancava. Anche il cibo ovviamente, ma quella ha molte volte il potere di dare un tocco in più al mio relax.

Ah dimenticavo: prima ho fatto la doccia (si sa mai che pensiate male…). Sto scherzando!

Comunque, oggi era il 12 anniversario della strage delle Torri Gemelle. Qui meglio nota come 9/11. Non ho purtroppo potuto assistere a manifestazioni, nel caso in cui ci siano state. Sono certo che sia un evento molto radicato nell’animo dei newyorkesi, ma nello stesso tempo credo che l’abbiano giustamente confinato al passato, lì nei ricordi. Sono passati 12 anni, ma nel mondo le cose non vanno poi tanto meglio, purtroppo… la minaccia della guerra incombe sempre, in diversi angoli del mondo. Sembra ancora così lontana la pace… forse lo è sempre stata, o forse è la natura degli uomini – la loro debolezza – che li porta a questo. Molto più semplice arrabbiarsi con qualcuno, piuttosto che trovare la pace…

Foto scattata il giorno in cui io e la Marti abbiamo visitato il 9/11 Memorial. Per non dimenticare (foto di Paolo Mazzola).

Foto scattata il giorno in cui io e la Marti abbiamo visitato il 9/11 Memorial, questa estate. Per non dimenticare (foto di Paolo Mazzola).

Oggi è stata una giornata particolare, insomma. Sì, anche il mio pensiero è andato alle Torri Gemelle. Ricordo benissimo quando è successo… non ero di certo un ragazzino… era il termine di un’altra splendida estate, ho dei ricordi stupendi… e a tutto si è aggiunto quell’incredibile fatto. Lo ricordo troppo bene. Non oso immaginare cos’abbia provato chi si trovava nel bel mezzo della distruzione. Stamattina non volevo alzarmi, non so per quale motivo esattamente. So semplicemente che, se qualcuno fosse venuto accanto al letto a chiamarmi, anch’io gli avrei risposto:

…Wake me up when september ends.
B.J. Armstrong

Sono tornato, bagai.
Cercherò di non andarmene, e di restare almeno per un bel po’!

PMJ

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: