Skip to content

Star Wars anniversary

27 maggio 2013

Questo week-end è stato pieno di eventi in occasione del 36° anniversario dell’uscita del film “Una Nuova Speranza” (A NEW HOPE), primo capitolo apparso della fantastica saga di Star Wars, risalente al lontano 25 maggio 1977.

Il fatto che non fossi ancora nato, tutto sommato, mi fa sentire decisamente giovane.

La realtà è anche che mi sono accostato alla saga veramente molto tardi rispetto a molti miei coetanei. Fino a quando ho avuto la patente. Infatti, quando ero alle scuole medie e anche in alcune occasioni alle superiori, mi è capitato che i miei amici parlassero di questi film, ma non sapevo di cosa stessero parlando.

La prima occasione si presentò dopo un paio di settimane che avevo preso la patente, anzi poco meno. Perché dopo 5 giorni andammo a vedere WILD WILD WEST, prima uscita ufficiale con la mia super Fiat Uno turbo. Il week-end successivo, usciva sugli schermi Italiani “Star Wars: la Minaccia Fantasma“, ossia il primo capitolo tra i 3 prequel. Fu in quell’occasione che mi innamorai di Star Wars, e decisi di vedere anche i capitoli precedenti che mi ero perso negli anni ’80. Beh, ero ancora troppo immaturo per capirli. E’ stato molto bello vederli successivamente… veramente molto bello.

Luke Skywalker sarà anche il protagonista, ma Darth Vader è uno dei migliori villains della storia… e alla fine sarà comunque lui “il Jedi della Profezia che riporterà l’equilibrio nella Forza”, prima di morire. Han Solo fu un altro gran personaggio, e credo che Indiana Jones gli debba molto. Ma il miglior personaggio, a mio parere, è il Maestro Yoda.

Se prima lo consideravo semplicemente un bel personaggio, il più saggio, colui che insegna, colui che sa e vede in anticipo… poi la mia concezione di Yoda è andata via via migliorando. Nei due prequel successivi – che ho avuto occasione di rivedere anche in lingua originale durante questo week-end di celebrazioni, si mostra anche la forza di Yoda, prima quando combatte contro il Conte Dooku, e poi contro i cloni e contro Darth Sidious nell’ultimo capitolo. Il migliore.

Avendo a che fare con quello che faccio nel mio lavoro, l’ho preso un po’ come il simbolo della possibilità che invecchiare possa voler dire davvero diventare più saggi, più onesti, più concreti, più pazienti, migliori nell’insegnare e – cosa non da poco – magari anche più forti… chi lo sa.

Il week-end di celebrazioni ha visto anche il mega-“modellino” (a grandezza naturale) spettacolare della LEGO fatto con più di 5 milioni di pezzi esposto a Times Square!! Le riproduzioni di R2-D2 e C-3PO sono praticamente passate in secondo piano.

Lego X wing star wars

Vi riporto alcune tra le citazioni di Yoda che sono tra le mie preferite, perché ce ne sono veramente tante… vi consiglio di rivedervi i film oppure cercare su internet! (visitate il sito ufficiale http://starwars.com/)

Immagine: dalla rete

Immagine: dalla rete

La paura è la via per il lato oscuro. La paura conduce all’ira. L’ira conduce all’odio. L’odio conduce alla sofferenza.
Fear is the path to the dark side. Fear leads to anger. Anger leads to hate. Hate leads to suffering.

 

Non provare. Fare o non fare, non c’è provare.
Try not. Do or do not, there is no try.

 

Size matters not. Look at me. Judge me by my size, do you?  Hmm?  Hmm.  And well you should not.  For my ally is the Force, and a powerful ally it is. Life creates it, makes it grow. Its energy surrounds us and binds us. Luminous beings are we, not this crude matter. You must feel the Force around you; here, between you, me, the tree, the rock, everywhere, yes. Even between the land and the ship.

 

Named must your fear be before banish it you can.

 

Death is a natural part of life. Rejoice for those around you who transform into the Force. Mourn them do not. Miss them do not. Attachment leads to jealously. The shadow of greed, that is.

 

When you look at the dark side, careful you must be. For the dark side looks back.

 

Train yourself to let go of everything you fear to lose.

 

Luke Skywalker: “I don’t believe it”.
Yoda: “That is why you fail”.

Enjoy!

PMJ

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: