Skip to content

Smartbox: mission completed

10 maggio 2012

[Premettiamo che il post l’avevo già portato a buon punto qualche settimana fa, ma tra una cosa e l’altra non l’avevo ancora completato con le foto…]

Dopo qualche lungo giorno di silenzio causa forti impegni lavorativi non ancora conclusi (si sa, non finiscono mai…), si è invece conclusa felicemente l’avventura Smartbox! Cominciamo col dire che poi non ho scelto l’opzione “esperienza di sopravvivenza invernale con costruzione di un igloo e pernottamento all’interno di esso“, perché purtroppo era per una persona sola… e soprattutto avrebbe comportato il pernottamento con la tua “guida” esperta di sopravvivenza… che nella maggior parte dei casi – mi risulta – è di sesso maschile. Non era faccenda per me, insomma…

E per dirla tutta, di sopravvivenza in qualsiasi condizione me ne intendo!! Anche se non vado a sbandierarlo come Bear Grylls e Fiammetta Cicogna (il primo più attendibile, forse), mangiandomi scarafaggi o bagnando una sciarpa con urine di cammello in onda in prima serata. Non ho scelto nemmeno l’opzione “15 minuti in pista su Ferrari come co-pilota”, in quanto i minuti mi sembravano pochi, ma soprattutto – e sicuramente – avrebbe dovuto fare LUI da co-pilota a ME. E non sono neanche sicuro che l’opzione includesse una mia uscita del tipo: “Adesso scendi, se non vuoi avere un infarto mentre siedi sul sedile del passeggero, che ripasso a prenderti tra un po’”.

Il bello della Smartbox, fortunatamente, è proprio la possibilità di scegliere! Per questo regalo ancora ringrazio i miei carissimi colleghi di lavoro. Per farla semplice, io e la Marti abbiamo scelto di trascorrere un week-end con lezione privata di golf, che assicurava pernottamento, piscina, bagno turco, palestra, sauna e prima colazione per 2 persone. In Hotel 4 stelle, per giunta!

L’immancabile McDonald’s! Persino alla stazione di Mestre! Ottimo per un pranzo fast…

Ci siamo trovati davvero bene: siamo partiti con calma al mattino (in treno, che poi si è rivelata la scelta migliore in quanto altri amici della Marti hanno trovato un traffico d’inferno sulle strade, negli stessi giorni… sia all’andata che al rientro), siamo arrivati all’ora di pranzo (panino veloce da zio Ronald, per avere tutto il pomeriggio a disposizione), alla stazione è arrivato a prenderci uno dei responsabili dell’Hotel (cordialissima l’ospitalità e soprattutto questi piccoli ma utilissimi servizi al cliente), poi ci hanno mostrato la stanza, e subito ci siamo buttati nelle attività del pomeriggio.

Il salotto della Reception dello “Sport Hotel all’Ancora” di Meolo (VE). Ottimo hotel, ottima l’ospitalità… ve lo consiglio!
Info su http://www.ancorasporthotel.it

Abbiamo iniziato con la piscina: una bella piscina coperta… acqua praticamente calda (e la Marti ha apprezzato particolarmente, tanto che per la prima volta mi sono stancato prima io di stare in acqua!), e comode sdraio con asciugamani. Praticamente indisturbati. In seguito, bagno turco (molto rilassante) e poi sauna (un caldo infernale! Mai provata in vita mia prima di quel momento!). Devo dire che la sauna è un’esperienza dura, se non ci sei abituato; ma in un qualche modo mi è sembrato piacevole sudare tantissimo in poco tempo, con circa 100° C segnalati sul termometro (si sono abbassati un attimo quando la Marti entrava e usciva per fare le foto)!

Caldo e umidità da paura! Però la prima esperienza nella sauna mi è piaciuta!

Dopo consigliavano una doccia fredda… per sicurezza ho iniziato con una tiepida, volevo evitare che mi prendesse un infarto. Poi un pochino di relax, con due belle tazze di the (non chiedetemi che tipo di the fosse… aveva un colore stranissimo e sapeva di erbe). Quando abbiamo messo la testa in palestra, ci siamo praticamente detti: “Ma chi ce lo fa fare di correre sul tapis roulant o di fare i pesi?”. E così ci siamo goduti 15 minuti di riposo prima di intraprendere la lezione di golf!

Il nostro maestro era Dave, inglese trapiantato a Meolo (per la stagione?), che parlava un po’ l’italiano. Abbiamo assistito agli ultimi 5 minuti della lezione di due ragazze prima di noi (meno male che non l’abbiamo fatta insieme!), e poi era il nostro turno. Modestia a parte, abbiamo raggiunto un livello paragonabile già nei primi 5 minuti di lezione…

I due campi da tennis, e sullo sfondo (lontano) il campo da golf a 5 buche + il campo pratica dello Sport Hotel all’Ancora.

E poi il tutto è filato in maniera liscia, divertente, e inaspettatamente stancante! Siccome dopo di noi non c’era nessuno (erano le 6 di sera), pensavo che avessimo sforato come orario e che Dave ci stesse regalando dei minuti, talmente mi sentivo stanco (mi sembrava fosse un’ora e mezza che stessimo giocando, tra una buca e l’altra). Invece erano passati circa 50 minuti! Molto bello il golf, ma veramente stancante per il fisico e la concentrazione! Oppure sarà che prima abbiamo fatto piscina?

Nel complesso abbiamo raggiunto un buon livello per essere la prima volta, tant’è che lanciavamo a 60-70 metri di distanza, con un discreto stile (la Marti anche migliore del mio, visto che con molti meno muscoli arrivava praticamente alla mia stessa distanza!). Alla fine, ringraziato Dave, saremmo anche andati a dormire per la stanchezza… ma la fame ha prevalso, e così siamo andati in paese a piedi (Meolo non è grande), ed abbiamo raggiunto una pizzeria. Le luci della sala erano ancora spente, dato l’orario (non erano neanche le 19.30)!

La saletta della pizzeria “Le Delizie” di Meolo. Solo per noi! Almeno all’inizio!

La pizza era buonissima, l’accoglienza ottima, il servizio impeccabile (all’inizio eravamo gli unici clienti), ed i prezzi da invidia! Con il fatto che ci abbiamo aggiunto – oltre alla birra media – anche dolce, caffè e ammazza-caffè, abbiamo speso solo 9 Euro a testa! Decisamente più conveniente la vita, da quelle parti! Insomma, un posto un cui ritornare!

Prezzi davvero buoni allettanti!

La Marti e io in attesa delle pizze… da notare i miei occhi rossi dalla (piacevole) stanchezza! Tra l’altro, da quella foto ad oggi ho perso anche 5 kg!

Una mega-pizza veramente spettacolare! Non mi ricordo nemmeno tutta la roba che c’era sopra! Ma era veramente ottima!

La gita a Venezia del giorno dopo per ora ve la risparmio, che così torno a produrre il mio scritto di argomento medico!

Stay tuned!
PMJ

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: