Skip to content

Hamburger mania

4 novembre 2011

Visto che oggi stavo morendo di fame (non in senso letterale, sia chiaro), durante il mio ritorno da Brescia – tra peripezie varie – ho assaporato l’idea di un bell’hamburger… o magari, pensavo tra me, stasera dopo gli allenamenti potrei mangiarmi un kebab da Mimmo.

In questo flusso di coscienza mi è venuto in mente un locale che mi sono ripromesso tempo fa di visitare, solo che dovrò attendere l’occasione: si tratta dell’HEART ATTACK GRILL in Arizona, USA. Si tratta di un fast food molto particolare, con un menu semplice: hambuger singolo, doppio, triplo o quadruplo. Avete capito bene: nel vostro panino, che consta di moooolti piani, potete avere da 1 a 4 hamburgers, intervallati da formaggio, insalata, pomodoro, pickles, e via dicendo. Li chiamano ByPass Burgers. Il motivo? Gli hamburgers non sono fritti nell’olio, ma in quella sostanza che gli americani chiamano “pure lard”, noto nella lingua italiana come strutto. Acidi grassi saturi, tanto per intenderci. Da vera e propria occlusione delle coronarie, come dice il loro nome. Pure le patatine vengono fritte nella stessa sostanza, ossia lo strutto: le chiamano “Flatliner Fries” (letteralmente “patatine da encefalogramma piatto”). Il proprietario, dr Jon Basso, è in realtà un buon nutrizionista che non ha speso un centesimo in pubblicità, per promuovere il suo fast food. E come vedete dal post che sto scrivendo, indirettamente gli sto facendo pubblicità, e Jon Basso praticamente vive anche di questo! (Beh, di certo non ha bisogno anche della mia pubblicità…). Insomma, menu che arrivano fino a 8000 calorie… roba spaccafegato. E cameriere vestite da infermiere! Un’idea simpatica, dai! Se volete maggiori informazioni, comunque, googlate Jon Basso o l’Heart Attack Grill! Vi farete quattro sane risate, anche se l’argomento è serio.

Sì, lo devo visitare... (cmq la foto è tratta dal sito http://www.24newstoday.com)

Se vi state chiedendo come mai un nutrizionista possa aver aperto un locale del genere, potrei girarvi una domanda semplice:

Se siete persone che amano la buona cucina, avete mai provato a mettervi seriamente a dieta per qualche mese, mangiando solo verdure e insalata? Insomma, improvvisarvi vegetariani o (peggio) vegani quando non lo siete?

Per rispondere in modo semplice, se amate il cibo (almeno quanto lo amo io) è veramente difficile farne a meno per tanti giorni. E’ inutile: alla gente non piace fare la dieta. Se si potesse rimanere in forma anche mangiando a sproposito, quello sarebbe l’ideale. Ma così non è, quindi un po’ di sacrificio a volte si è costretti a farlo.

Da buon nutrizionista, Jon Basso dice chiaramente le cose come stanno: in poche parole, se vuoi mangiare nel suo locale fallo pure… ma non esagerare nella frequenza con cui ci vai, perché potrebbe costarti la vita! Il motto del suo locale è assolutamente mitico: “Taste… worth dying for” (ossia “gusto per il quale vale la pena di morire”). Quale consiglio posso darvi, da medico e prima di tutto da uomo?

Semplicemente che la vita è una sola, quindi state attenti alla vostra salute ma non negatevi, ogni tanto, le cose che vi fanno piacere. Un hamburger solo perché quel giorno ne avete voglia, una birra o un cocktail con gli amici, un bicchiere di vino e qualche bruschetta insieme a papà, una grappa in un rifugio in montagna, un Grand Marnier in pizzeria per fare gli “sboroni”, un bel pranzo a base di pane e affettati con la fidanzata. Se lo fate ogni tanto, vi farà bene all’umore, ancor prima che alla salute.

Insomma, prima o poi un salto lo faccio! Chi di voi sarà con me quel giorno… chi può saperlo?

See you space cowboys,

    PMJ

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: