Skip to content

Blaze in Lubbock

24 gennaio 2011
tags:
by
Giornata pesante, bagai…

questo week end non è stato produttivo dal punto di vista “soluzioni varie per spedire a casa la roba in eccesso e la bicicletta”. Le poste erano chiuse, anche sabato mattina. Domani dovrò ritentare, se avrò tempo. In compenso, dal punto di vista lavorativo non è andato male, il week end. Tra poco mi metto ancora un po’ a scrivere, ma non so quanto riuscirò a fare prima di andare a letto.

La news che vi posto oggi è un po’ “strana”. Mettete il fatto che, per la maggior parte della giornata, non sono a casa ma in laboratorio. Mettete il fatto che ogni tanto si sente un dispiegarsi di sirene qua e là, ma a questo non ci faccio caso perchè in genere non mi interessa. Le poche volte che ho guardato fuori dalla finestra i casi che mi si sono presentati erano tre:

1. Due ambulanze per prendere uno che non si sentiva bene. UNO, precisiamo.

2. Due camionette dei pompieri che guardavano su un albero. Non so cosa ci fosse su quell’albero.

3. Cinque gazzelle della Lubbock Police per catturare chissà chi. Suppongo un malcapitato narcos messicano.

E così ho imparato a non guardare molto dalla finestra…non si sa mai che vedano una tendina muoversi e ti sparino. Mettete anche il caso che qualcosa succeda di notte: purtroppo, a meno che non si tratti di un terremoto di magnitudo 8 sulla scala Richter, non mi sveglierei comunque. E così, giusto alla fine della scorsa settimana, deve essere per forza capitato qualcosa alla “casa” subito dietro alla nostra residenza. Anche quello è un edificio con tanti piccoli appartamenti disposti su due piani, molto lungo. Ci passo sempre quando vado in chiesa a piedi. Insomma, taglio per il loro cortile, che risparmio strada. Ebbene…vi assicuro che era integro, c’erano tante macchine parcheggiate fuori, ed erano inequivocabilmente tutti appartamenti abitati. Date un po’ un’occhiata a come l’ho trovato ieri !

Vista dal davanti del complesso evidentemente bruciato: mi trovo nel cortile immediatamente adiacente a quello della struttura in cui abito.

Eh sì...qua è proprio bruciato qualcosa...

Purtroppo non ho letto il giornale, quindi non so esattamente che cosa sia successo. Detto in chiesa dal Parroco, sembra che non ci siano stati feriti gravi. Mi sembra di aver capito, almeno. Non lasciatevi ingannare dal tetto integro che si vede nel mezzo dell'edificio, con i bordi bianchi: quello lì con i bordi bianchi è il tetto della mia casa...

Temo che qualcuno abbia perso il controllo di un fuocherello…

Ma in definitiva, secondo voi è successo di giorno quindi sono giustificato a non averlo saputo prima (causa lavoro), oppure è successo di notte mentre dormivo (e non è bastato a svegliarmi)? Vi lascio con questo dilemma!

Buona settimana!!

     PMJ

One Comment leave one →
  1. mauro permalink
    25 gennaio 2011 02:32

    è successo di notte e non ti sei svegliato! grandissimo 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: