Skip to content

Bad day

9 novembre 2010
by

Come già accennavo a qualcuno, oggi è stata una giornata no. Non francamente segnata da chissà quali avvenimenti…insomma, a dire la verità non è successo nulla di male, nulla a cui non si possa rimediare. Eppure avevo addosso un momentino di tristezza…insomma, sensazioni spiacevoli, ma che esistono.

Insomma, per descriverla con parole mie, e come modalità di reagire MIA, direi che oggi è stata una di quelle giornate in cui, se avessi potuto, avrei preso un bel respiro ed avrei gridato:

“Aaaaaaaaaaaaaahhhh

Voglio una segretaria che sappia fare il suo lavoro!!!

Voglio far la spesa senza dover mostrare la mia carta d’identità!!!

Voglio il formaggio fresco, non quello confezionato!!

Voglio la mia Golf TDI 2.0 4Motion, con il cambio MANUALE, e farmi una tirata sulla Valassina ad almeno 180 all’ora! Km/h, e non miglia orarie!!

Voglio la mia bicicletta di soli 6 .5 kg di peso!!!

Voglio un pallone, e degli amici con cui giocare fino a che le gambe ci reggono!!

Voglio i miei familiari con cui parlare e sfogarmi! Voglio i miei amici e le mie amiche! Voglio la Marti! Voglio i miei colleghi! Voglio il mio cane! 

(ovviamente le cose non sono in ordine di importanza)

Ci sono volute altrettante piccole cose per riportare la calma dentro di me. In primis la vostra presenza, e i vostri pensieri. Il sapere che ci siete. Poi ci è voluto un po’ di cibo come si deve (pasta aglio-olio-peperoncino-parmigiano + wurstel grigliati), al posto di quella m***a di pasticcio di tonno che ho mangiato a mezzogiorno. E poi il messaggio di una persone che mi dice che mi pensa…che manco…che un posto a tavola a cena è vuoto in alcuni giorni. Insomma, grazie per avermi tirato su di morale.

Rispondevo poco fa ad un messaggio della Chiaretta…le dicevo “Ebbene sì, l’America è l’America.
Credo tuttavia che il “Bel Paese” rimanga il nostro, con i sui pregi e purtroppo i suoi difetti.
Cosa dire…non è tanto il paese, bello o brutto che sia, piccolo o grande che sia, vivace o sonnolento che sia, che ti fa sentire che quel posto è casa tua. Sono piuttosto le persone con cui hai vissuto, hai fatto amicizia, oppure con le quali hai litigato o ti sei picchiato (nel caso dei maschi, più frequentemente…), quelle con cui hai fatto i casini, quelle con cui hai studiato, quelle con cui ti sei confidato, quelle con cui hai bevuto un bicchiere (o forse anche più di uno…), quelle che hai amato, quelle che hai lasciato, quelle che ti hanno mollato, quelle persone che hai aiutato o quelle che hai deluso, quelle per cui sei un mito e quelle per cui sei un fastidioso avversario, quelle che sudano tutti i giorni con te, quelle che ti vogliono bene, quelle che ti cercano quando hanno bisogno, quelle con cui canti e suoni, quelle che hai abbracciato, quelle con cui sei stato in gita o in vacanza, a scuola o all’università…queste sono la condizione necessaria per sentire che quel posto è la tua casa.
Tra quelle ci siete anche voi.
Quello che mi auguro è che ognuno, che rimanga sempre nel posto in cui è nato oppure che giri il mondo per una vita intera, possa fare il passo successivo, cioè capire le persone che gli stanno intorno, quelle che conosci da zero, quelle che conosci da sempre, quelle che ami e quelle che reputi fastidiose. Forse ci accorgeremmo che la nostra casa è il mondo intero, forse cambierebbero anche quei posti in giro per il mondo dove non sembra ci sia altro che odio, guerra, kamikaze, soldati, innocenti che subiscono sempre, profughi, poveri e affamati. ”

I believe the day will come, when people truly understand one another! I’ll never give up!

Buona settimana, a risentirci!

Continuerò, tempo permettendo giorno per giorno,

a raccontarvi le mie “avventure”! eh eh

      PMJ

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: